giovedì 5 luglio 2012

COMUNICATO SINDACALE DELLA C.U.B. 04.07.12


OGGI ALLE ORE 16.00 SI E' SVOLTO  L'INCONTRO TRA L'ASSESSORE DEL NERO E LE OO.S. RIGUARDO LA SITUAZIONE NOVACETA. NELL'INCONTRO SI SONO TRATTATI PRINCIPALMENTE 2 TEMI: IL PRIMO STRETTAMENTE COLLEGATO AL SECONDO, CIOE' IL GIORNO 22 LUGLIO SCADONO I PRIMI 6 MESI DI CASSA IN DEROGA E SE NON  VERRA' RIPROPOSTA PARTIRA' LA MOBILITA' PER TUTTI I 135 LAVORATORI IL 22 LUGLIO.
LA SECONDA E' LEGATA AL FATTO CHE COMUNE PROVINCIA E REGIONE IL 4 GIUGNO HANNO FIRMATO UN "PROTOCOLLO DI INTESA" IN CUI LE ISTITUZIONI SI IMPEGNANO A FAVORIRE, SECONDO LE RISPETTIVE COMPETENZE, L'OCCUPAZIONE NELL'AREA NOVACETA. INOLTRE E' IN "COSTRUZIONE" UN DOCUMENTO TRA UNICREDIT E ISTITUZIONI, IN CUI E' PRESENTE UN IMPEGNO SIA PUR MINIMO NELLA POSSIBILITA' DI UTILIZZO DI UNA DECINA DI CASSA INTEGRATI PER LO SMANTELLAMENTO E BONIFICA AREA. IL DOCUMENTO E' IN "COSTRUZIONE" E SARA' PRONTO PER LA PROSSIMA SETTIMANA. L'ASSESSORE DEL NERO HA RIBADITO CHE SI IMPEGNERA' SINCERAMENTE NEL TENTARE DI PORTARE AVANTI LA QUESTIONE NOVACETA ALLA REGIONE.
                                                                                   GIOVANNI CIPPO


P.S.
SE NON PRIMA, NELLA SETTIMANA TRA IL 16 E IL 20 SI TERRA' UNA ASSEMBLEA GENERALE. 
                                          -----------------------------------------------------
                                            

.

LE FOTO CHE SCORRONO SOTTO RISALGONO ALL'INIZIO DELL'ANNO E TESTIMONIANO   LO SCIACALLAGGIO EFFETTUATO E PERPETRATO, DA QUESTI "PALAZZINARI-SPECULATORI-BANCARI-ROTTAMATORI IN CRAVATTA" CHE HANNO DISTRUTTO LA NOSTRA FABBRICA. QUELLO CHE VOGLIAMO DENUNCIARE AI QUATTRO VENTI, E' LA  VERGOGNOSA INDIFFERENZA DI MOLTISSIMI COLLEGHI CHE CON LA LORO INDIRETTA COMPLICITA' HA FATTO SI CHE "L'OPERA DI DISTRUZIONE" DELLA NOVACETA SI REALIZZASSE!!!!!
TROPPI "IMPEGNI" IMPEDIVA A QUESTI COLLEGHI DI ESSERE AL NOSTRO FIANCO. FORSE LA PAURA DI "CONDIVIDERE" QUALCHE MANGANELLATA, O IL RISCHIO DI PRENDERE QUALCHE DENUNCIA, O LA VIGLIACCHERIA PURA, HA IMPEDITO DI DIFENDERE CIO' CHE CI APPARTENEVA, CHE CI PERMETTEVA DI VIVERE CON DIGNITA'!!!
DOVREMMO AVERE SOLO VERGOGNA DI TUTTO QUESTO, ED ESPIARE NELL'OSCURITA' LE NOSTRE "COLPE" ED AVERE VERGOGNA DELLA NOSTRA "PURA VIGLIACCHERIA"!!!!
SAREBBE STATO PIU' DIGNITOSO LOTTARE PER DIFENDERE QUELLA CHE ERA LA NOSTRA NOSTRA FABBRICA, LA NOSTRA VITA. QUESTA FABBRICA SI "POTEVA SALVARE" SE TUTTI I 200 OPERAI SI SAREBBERO UNITI ALLA NOSTRA LOTTA. DA QUEI CANCELLI NON SAREBBE USCITO UN SOLO BULLONE, UN SOLO CAMION, SE TUTTI SI FOSSERO UNITI A NOI . MA NON E' STATO COSI', VUOI PER INTERESSI DI "BOTTEGA", VUOI PER STRISCIANTE SERVILISMO, LA MAGGIOR PARTE DEI NOSTRI COLLEGHI HA PREFERITO VIVERE, OZIARE ED ACCONTENTARSI DI QUELLA MISERIA CHE E' LA CASSA INTEGRAZIONE ( CIOE' VIVERE DI ASSISTENZIALISMO), E COME SE TUTTO QUESTO NON BASTASSE, ASSISTIAMO AD UN ISTERISMO COLLETTIVO PER UN NON RINNOVO, PERCHE' NON CI SONO PIU' I PRESUPPOSTI DI AVERE ULTERIORI  SEI MESI DI CASSA.
NON SIAMO DEGNI NEANCHE DI STARE NEL PURGATORIO DANTESCO, SIAMO SOLO DEGNI DI PAGARE E DI ESPIARE LE NOSTRE COLPE SOLO ALL'INFERNO!!!!!!

                                                                                     IL PRESIDIO


Nessun commento:

Posta un commento